Categorie
Comunicato stampa

“Andare via” è il nuovo singolo di Dino Flange

Disponibile su tutte le piattaforme digitali da venerdì 14 giugno 2024 il nuovo singolo di Dino Flange dal titolo “Andare via”. La canzone si apre con un organo nostalgico e solenne, si struttura poi attraverso strofe e ritornelli decisi, rivelatori. Il ritmo e le sezioni sono ripetute e ricorrenti, i sintetizzatori sembrano canzonare il testo, con note malinconiche, un po’ tristi e un po’ ironiche.

“Andare via è uno scontro tra pensiero e azione, tra desiderio e volontà. Una provocazione umana al cambiamento, uscire dalla noia e dalle narrazioni a senso unico per scoprire la magia della vita, la rabbia che a volte serve per fare un movimento.”

Scopri il brano su SPOTIFY

Testi e musica: Alessandro Corsini

Chitarre acustiche, chitarre elettriche, organo, tastiere, sintetizzatori, basso, percussioni: Alessandro Corsini

Batteria: Nicola Giustacchini

Registrazione: Alessandro Corsini ad eccezione della batteria, registrata da Pierluigi Ballarin

Produzione: Alessandro Corsini

Mix: Alessandro Corsini

Master: Riccardo Zamboni

Fotografia: Davide Saleri

Assistente fotografia: Dalila Bresciani, Emanuele Bodei
 
BIO:

Dino Flange è il progetto solista del cantautore e polistrumentista Alessandro Corsini. Dino come i dinosauri che ancora oggi rappresentano la magia di un altro mondo che non esiste più, sono i guardiani del tempo. Flange come l’effetto flanger che sembra il suono di un razzo supersonico o di un’astronave che ti porta nel futuro. Per essere chiari, cantautorato vivo sintetizzato in una navicella spaziale, stregoneria d’amore per fermare un’apocalisse nucleare, la dolcezza e la forza della natura in una nostalgia a occhi lucidi.

Alessandro inizia a suonare all’età di 6 anni grazie alla passione del nonno; prende poi parte a diverse formazioni, la più recente sotto il nome di Rilievo. Con questo progetto pubblica il disco Amnesia e l’ep Universale, che hanno ricevuto ottime recensioni su Sentireascoltare, Indie-Roccia, Radio Coop, Rockit, Ondalternativa, Kalporz, Indie For Bunnies, e partecipa a serate e festival. Durante la  pandemia, a seguito di un periodo di ricerca sonora, Alessandro sente l’esigenza di dare un nuovo spazio alle sue creazioni, ampliandone i confini: così nasce Dino Flange. Canta e scrive canzoni come sempre, ma ora, oltre alla chitarra, suona tutti gli strumenti, li registra, produce, prende/perde il controllo della nave. La musica di Dino Flange ha le sue radici in Inghilterra (Beatles, Pink Floyd), per poi spostarsi sulla costa californiana (Byrds, Doors)  seguendo il percorso australiano (Pond, Tame Impala); per quanto riguarda i testi non mancano slanci più cantautorali tipicamente italiani (Battisti, Battiato).

Instagram
YouTube

Categorie
Comunicato stampa

“Generazioni menti malate” è il nuovo singolo di Nebulosa, Mercvrio e Stornavanti

generazione menti malate” è il nuovo singolo di Nebulosa, insieme a Mercvrio e a Stornavanti. Un brano che è un singolo racconto di tutte le difficoltà di una generazione intera: Nebulosa scrive questo brano pensando al burnout, ai suicidi, all’uso sfrenato del digitale, e all’ansia della sua generazione. Con la sua penna penetra si fa portavoce di un momento che soffre tra virtuale e difficoltà psicologiche, insieme  agli Stornavanti e a Mercvrio, altri esponenti della sua stessa corrente musicale legata al punk moderno. Tra influenze trap, autotune, chitarre distorte, e batterie in faccia ‘GMM’ è un urlo di dolore, un urlo ad ascoltare queste difficoltà e aprire gli occhi su come affrontarle.
 

SCOPRI IL BRANO: https://bfan.link/generazione-menti-malate




fuori per Takabisha Dischi (parte di talentoliquido)
Glauco Cantoni : Rec, prod, mix, master, testo, voce, cori e chitarra
Davide Attili: testo, voce e cori
Stefano Carinci: chitarra e cori
Pierfrancesco Ceccanei : testo, voce e cori
Walter Nanci: cori

in distribuzione Believe


BIO:
nebulosa nasce dopo anni di palchi e lavori in studio di registrazione ed è un progetto che naviga nel punk pop rock moderno senza paura, raccontando a 360° le emozioni che si vivono e che spesso cerchiamo di non spiegarci.

Mercvrio è il progetto musicale da solista di Davide Attili, un normale essere di forma umanoide cresciuto cantando e suonando in gruppi hard rock, metal e free jazz pop indogiapponese nei principali, ma soprattuto nei secondari locali della capitale. Spesso anche nei terziari. La svolta musicale arriva nel 2014, quando, senza motivo, decide che è  arrivato il  momento di cominciare a scrivere e cantare in italiano. Per quanto il rock e le sue derivazioni sonore esercitino ancora oggi in lui una significativa influenza nello stile canoro e compositivo, le  sue canzoni sono la risultante di molteplici forze contaminanti, non solo  musicali. Segni particolari: reflusso gastroesofageo.

Stornavanti nasce nella periferia Romana nel 2019 dall’unione della chitarra di Stefano Carinci e della penna e voce di Pierfrancesco Ceccanei. La metrica del rap si unisce alla melodia del Pop e al graffiato del grunge e del rock, il risultato è un gruppo in grado di mescolare più generi. Nel 2023 il progetto assume la sua coerenza artistica definitiva di gruppo crossover. Il suono e l’energia trasmesse sul palco, tratto distintivo del gruppo, vengono messe finalmente in musica.

Categorie
Comunicato stampa

“Bosco” è il nuovo singolo di CASX

Esce venerdì 7 giugno 2024 per l’etichetta v4v Recordsil nuovo singolo del progetto CASX, che continua il percorso verso il nuovo album con un brano indie rock dalle influenze post punk, è la storia di un patto con il diavolo che è anche redenzione verso il male subito.

Bosco” è la storia di una ragazza vissuta intorno al 1600, una guerriera ma anche una strega, persa nel suo universo ma soprattutto vittima del suo tempo. Nei boschi, quelli dietro al suo villaggio, per la prima volta incontra il Diavolo che le insegna a guardare tutto in modo diverso, scoprendo che gli animali e la natura possono prendere vita e proteggerla dal mondo, fatto di uomini non tanto più buoni del Diavolo stesso. “I shall go into Devil’s name, aye while I come home again”, recita per trasformarsi in lepre o per vendicarsi del male subito, lo stesso male che la porta davanti al tribunale del villaggio che dopo diverse torture decise poi, secondo alcune leggende di impiccarla, secondo altre di morire al rogo. 
 

SCOPRI IL BRANO: https://orcd.co/casxbosco

Scritta da Arianna Puccio, Matteo Rizzi (@casxmusica ; @forsedanzica;)
Testo di Arianna Puccio (@casxmusica)
Prodotta da Forse Danzica (@forsedanzica ) e Armo (@maybearmo )

Mix & Master: Davide Foti (@alone.nowhere ) 
Batterie: Omar Ghezzi (@sad_lovers_and_omar)

Chitarre, Basso e Tastiere: Francesco Tribbia Azzola @muddy_oter, 
Matteo Rizzi @forsedanzica  e Marco Boffelli @maybearmo

Art Direction: Studio Cemento (@studiocemento) 
Foto e Video: Davide Saleri (@davidesaleri) + Emanuele Bodei (@bodeiemanuele) 

MUAH: Monica Crosta (@_monica.crosta )
Styling: Studio Cemento (@studiocemento)
Shoes: @drmartens @hubcommnet
Pants: @theraggedpriest
Corset and skirt: @_ro.up_

MGMT: @v4vrecords  
Distribution: @the_orchard_


BIO:

CASX (si legge CASPER) è il progetto di Arianna Puccio, che fluttua tra dream pop, shoegaze e midwest emo, con l’intento di esorcizzare i fantasmi del passato con uno stile unico e riconoscibile, impregnato di citazioni cinematografiche e immagini oniriche dal passato che si intrecciano con l’attualità ricca di biografico vissuto. Tra le sue reference: Daughter, Brand New, Citizen, Ethel Cain, Nirvana, Editors, Boygenius, Julien Baker e tanti altri.

Nel 2023 rilascia “Nessuno Vuole Essere Mio Amico” il suo disco d’esordio, preceduto da 5 singoli. Due volte scelta da Spotify Italia come copertina di Rock Italia, nel corso del primo anno di attività è finita nei radar di testate come: The WomRockit, BossySky TG24, suonando dal vivo all’Arci Bellezza, al Rock ‘n’ Roll, all’Edonè e aprendo i concerti di Ibisco in Santeria e dei Voina all’Arci Bellezza.

Dopo una pausa estiva, CASX entra nel roster di v4v Records e comincia a scrivere il suo prossimo album “Isobel”, in uscita in autunno 2024. Questo disco, sempre prodotto da Matteo Rizzi (Forse Danzica) e da Marco Boffelli (Armo), racconta un’altra faccia del progetto, una versione più adulta di Arianna. Sonorità post-punk/midwest emo si uniscono ad un mondo più indie-folk/alternative rock, attraverso quello che sarà un concept album profondo che racconta leggende del passato fino ad arrivare alla contemporaneità dell’oggi, rivelando contraddizioni mai scomparse e ancora oggi attuali.

https://www.instagram.com/casxmusica/

Categorie
Comunicato stampa

“Dov’è casa” è il nuovo singolo di Jigamma

Esce venerdì 7 giugno 2024 su tutte le piattaforme digitali (in distribuzione Believe Music Italy) il nuovo singolo di Jigamma,  un nuovo capitolo per l’alter ego musicale di Ginevra Gammanossi che racconta cosa succede quando ci si trasferisce lontano da casa: si perde il concetto di “casa”, o almeno lo si modifica,  adattandolo alle proprie nuove esigenze. Succede poi che non ci si trovi più quando si torna nel posto in cui si è cresciuti e che non si riconosca più i luoghi che hai attraversato per tutta la vita.

dov’è casa” parla di questo, ed è un piccolo manifesto per tutti i fuorisede, racconta del prendersi un momento per accettare il fatto che non sempre un luogo può bastarci e va bene così. Imparare a capire che la nostra vita possa anche essere slegata dal posto in cui siamo cresciuti, che possiamo sognare anche (e soprattutto) altrove, ma allo stesso tempo rimanere visceralmente legati ai luoghi che ci hanno formati. L’amore per il viaggio, che è la vita, è la chiave per leggere questo brano, che segna un punto di svolta nella mia carriera, verso nuovi orizzonti, diversi da quelli Jigamma si era abituata.
 


Non vivo più nella città che ho sempre chiamato casa.

Un giorno, dopo essermi trasferita, sono ritornata tra le strade che pensavo di conoscere e mi sono resa conto che tutto intorno a me era cambiato: le macchine avevano un altro colore, i volti delle persone non mi sembravano più familiari. Era come se quella parte di me che era cresciuta e aveva imparato a vivere quei luoghi, fosse rimasta ferma lì, mentre tutto intorno, continuava a correre. Ho capito che ci sono tempi e luoghi che si susseguono e che cambiano il nostro modo di essere, ma lasciare “casa” non significa necessariamente perdersi, anzi, spesso, significa proprio ritrovarsi e riscoprirsi rinnovati.

SCOPRI IL BRANO: https://bfan.link/jigamma-dove-casa




BIO:

Ginevra Gammanossi, in arte Jigamma, classe ‘02, è una cantautrice livornese con sede a Bologna. Inizia a suonare all’età di 7 anni con vari approcci alla musica, dal flauto traverso al pianoforte fino ad arrivare, all’età di 15 anni, al sassofono e al canto. Figlia d’arte, viene abituata sin da subito all’ascolto, si avvicina al jazz e all’R&B, pur tenendo la sua playlist sempre colma di altri generi. La sua musica è il suo vissuto, canta le storie della sua vita e piccoli momenti della sua quotidianità. La sua voce è calda ma anche pungente e sarcastica al punto giusto. Con il singolo “dov’è casa” inizia un nuovo capitolo musicale, inizia a prendersi più seriamente cercando di indagare sempre di più la propria interiorità. Questa ricerca spasmodica la porterà alla creazione del suo primo EP a cui sta lavorando e che uscirà a fine anno.

https://www.instagram.com/jigamma_/
https://www.tiktok.com/@g.gamma

Categorie
Pop

Le 5 cose preferite di 4grigio

Finalmente disponibile su tutte le piattaforme digitali “Mondo”, il primo EP di 4Grigio. Il progetto è anticipato dal singolo “Aiuta il Mondo” e dai precedenti quattro singoli usciti nel corso del 2024. Sette canzoni autoprodotte che esplorano una varietà di temi differenti come l’amore, la nostalgia, il passare del tempo e il cambiamento climatico.

“Mondo” è un viaggio musicale che unisce le atmosfere synth degli anni ‘80 e lo stile di scrittura indie degli anni ‘90. Il primo singolo “Aiuta il Mondo” racchiude tutte le sfumature dell’artista poiché ci troviamo di fronte una melodia che mescola elettronica e pop cantautorale, elementi che vengono ripresi nelle altre canzoni. Ogni brano ha un suo carattere, ma tutti mantengono lo stile unico dell’artista. Una venatura un po’ vintage che ritroviamo per tutto l’EP. Singoli come “E guardo il cielo” e “Occhi Stanchi” danzano in melodie più fortemente elettroniche, mentre “Non torna più” e “Quando la sera arriverà” sono più ballad cantautorali. “Sei” e “La mia città” ricordano più lo stile elettronico anni ’80.

E per conoscerlo meglio, gli abbiamo chiesto quali fossero le sue 5 cose preferite.

I MIEI GATTI. Questi sono Truffle e Little Face. Li ho adottati da un rifugio per gatti, e da quando sono entrati nella mia vita, sono una persona più felice. Sono buoni e affettuosi. Sembrano anche interessati al mondo della musica, nel senso che spesso si siedono sulla custodia della mia chitarra, o si sdraiano sulla mia tastiera. Stranamente, lo fanno solo quando devo suonare. Semplici coincidenze.

IL FIUME HUDSON. Il parco lungo il fiume di New York è un posto dove passo molto tempo: ci vado a correre e a passeggiare. Ma è anche un luogo di riflessione e ispirazione. Tutti i testi delle canzoni del mio EP “Mondo” sono nati lì. È un posto perfetto per sfuggire al caos cittadino. E osservare l’acqua che scorre è sempre un momento catartico. 

LA MIA TAYLOR. Per molti anni, ho vissuto senza uno strumento musicale in casa—incredibile ma vero. Quando questa chitarra è arrivata, è stato amore a prima vista. Sentire l’eco delle corde riflettersi sui muri dell’appartamento é una sensazione indescrivibile, come una nuova vita che nasce. La suono per lo più per registrare cover, ma mi sono ripromesso di usarla anche per comporre, in un futuro non troppo lontano. 

LA MIA LUMIX. La mia fotocamera/videocamera preferita. La porto con me un po’ ovunque, e la uso per creare tutti i miei contenuti musicali. Per un artista che si autoproduce tutto, perfino i suoi music video, avere uno strumento affidabile come questo è indispensabile. Ne ha viste di tutti i colori, ma non mi ha mai abbandonato una volta. Leggenda.

L’ISOLA TIBERINA. Sono sempre stato affascinato dall’isola di Roma. È piccola, eppure contiene un mondo intero al suo interno. Tra l’ospedale, il ristorante, la chiesa, la piazza, il lungofiume, è come un paese all’interno di una città. Ma è anche un ponte che connette Trastevere a Portico d’Ottavia. Due quartieri così vicini tra di loro, ma dalle atmosfere completamente diverse.

Categorie
Comunicato stampa

“Phoenix Rise”è il nuovo singolo che segna il ritorno del cantautore americano di Will Brown

Torna il cantautore americano dalla voce unica Will Brown.
Dopo aver pubblicato lo scorso anno il suo debut ep “The Walk Higher EP”  e aver raggiunto quasi un milione di streaming in una manciata di mesi, annuncia l’inedito “Phoenix Rise” , disponibile in radio e su tutte le piattaforme digitali dal 7 giugno.
Ascoltala qui: https://linktr.ee/brownsvillemusic

Nato e cresciuto in Kansas, USA, dove è stato educato al Gospel e al Soul prima di scoprire il pop di Whitney Houston, Brandy e Sam Smith, Will ora divide il suo tempo tra Londra e Los Angeles.
La passione di Will per la musica è sbocciata alle scuole medie quando ha realizzato il suo sogno di diventare un cantante. In seguito, ha assunto la direzione del dipartimento musicale nella chiesa di suo padre e, a 21 anni, è entrato a far parte del coro Gospel del cantante DeWayne Woods (nominato ai Grammy) come cantante di supporto, un ruolo che ha ricoperto per un decennio, collaborando con rinomati artisti gospel.

La sua transizione alla musica pop è stata un salto nel vuoto, spinto dalla determinazione di Will di diventare un cantante che lo ha portato, un giorno, a conoscere Jackson Browne  e a esisbirsi con lui a Santa Monica. Will trae ispirazione dagli artisti degli anni ’50 e ’60, dei quali ammira profondamente i testi e i messaggi. Vocalmente, è influenzato da Whitney Houston, Brandy e Sam Smith, che hanno plasmato il suo suono davvero unico.

Attraverso la sua musica, si impegna a trasmettere messaggi di libertà, speranza, liberazione, auto-accettazione e amore, affrontando il tema del giudizio, promuovendo con le sue canzoni l’amore e l’accettazione universale, elementi chiave del concept che giace alle basi della sua produzione artistica, denominato da lui stesso “Welcome to Brownsville“, “where every note tells a story, and every lyric is one step closer to your self-empowerment and healing.“.

Phoenix Rise” incarna alla perfezione l’essenza di “Brownsville“.
La traccia, infatti, è un potente inno di rinascita e rinnovamento: proprio come la mitica fenice risorge dalle ceneri, gli ascoltatori sono invitati a lasciarsi alle spalle il passato e a rinascere attraverso i suoni trasformativi della musica di Will. Questo brano non è solo una canzone, ma promette di essere un’esperienza, un vero e proprio risveglio.

A questo singolo ha lavorato con Zak Lloyd, il produttore musicale e cantautore pluripremiato del Regno Unito che nella sua carriera ha collaborato con artisti tra cui Charli XCX, Taylor Swift (Reputation Tour), Callum Scott, Jim Steinman, Catherine McGrath, Connie Talbott, Keane, Scouting For Girls, Kingfishr, Into The Ark e Leona Lewis.

Will Brown ha annunciato anche che, a breve, della traccia uscirà un remix di Yves Vuno dei migliori talenti emergenti della scena DJ del Benelux che ha già preso parte a eventi come Sensation, David Guetta in Concert, Mysteryland, solo per citarne alcuni.

Categorie
Pop

Le 5 cose di Laria

É uscito “Non Dirmi“, il nuovo singolo di LARIA disponibile su tutte le piattaforme digitali dal 29 maggio. Un brano dal sapore di libertà con un testo profondo e una melodia tutta da ballare. “Non dirmi” a primo impatto sembra staccarsi dal precedente singolo, “Anche in America”, ma in realtà i due in un certo senso si completano. Se prima ritroviamo la voglia di rallentare e di uscire dalla frenesia che ci circonda; la seconda ci rammenta la rilevanza di non sprecare il nostro tempo aspettando che passino le stagioni.

Noi l’abbiamo intervistata, chiedendole quali sono le sue cinque cose preferite.

TASTIERA

È il mio posto sicuro. Suonando la mia tastiera riesco a sprigionare ogni emozione, ogni sentimento; mi fa stare bene. Da quando sono andata a vivere fuori casa, ancora prima dei mobili, è arrivata la tastiera. Non potevo immaginare la mia cameretta senza di essa, è parte di me. 

Ogni volta che suono ritrovo me stessa, entro nella mia dimensione.

QUADERNINO

Il primo oggetto di ogni lista, ancora prima del carica batterie. Ovunque vada lo porto con me, non si sa mai quando arriva l’ispirazione e quindi bisogna essere sempre pronti. 

Per me ha un valore inestimabile; lo riempio di frasi, di momenti e di pensieri. Mi piace poi alla sera stendermi sul letto e rileggere quello che ho scritto durante il giorno e magari immaginarci sopra qualche nota.

EQUITAZIONE

Da quando sono piccola è il mio sport preferito. Fare un’uscita a cavallo mi rigenera, mi sento a stretto contatto con la natura e libera. L’intesa che si crea con l’animale è qualcosa di meraviglioso: si instaura un forte legame di fiducia e non mi resta che lasciarmi guidare da questo.

VIAGGI IN TENDA

Sono innamorata della natura e un viaggio on the road in tenda è quello che riesce a mettermi più in contatto con essa. Dal semplice fine settimana al mare, al viaggio di più giorni. Sicuramente l’avventura in tenda più emozionante è stata quella in Islanda. Il silenzio, la sensazione di pace, la natura che sembrava dipinta in un quadro; era come essere atterrati su un altro pianeta.

GERMANIA 

Qui ci lascio un pezzo di cuore. Ho vissuto per circa due anni in Germania, precisamente ad Augsburg. È stata un’esperienza che mi ha fatto crescere. Ho avuto la possibilità di conoscere molte persone di nazionalità differenti, ho avuto il mio primo lavoro e ho vissuto per la prima volta da sola in un Paese di cui conoscevo solo il nome. Ogni anno ritorno per almeno qualche giorno, ripercorro le stesse strade e rivivo quell’esperienza che porterò sempre con me. 

Categorie
Comunicato stampa

“Estremo” è l’EP d’esordio di Taoma

Anticipato dai singoli SpecchioLe Nostre Memorie e Anche CosìESTREMO è l’EP d’esordio di TAOMA, disponibile dal 6 giugno per UMA Records/Sony Music Italy.

La tracklist di ESTREMO include, oltre ai tre singoli estratti, due tracce inedite: Moonlight, unico brano dell’EP interamente in lingua inglese, e la focus track Cannonball, una confessione sincera, un atto di fede in un universo che accoglie tutti, anche chi si sente un alieno tra gli umani o viene criticato perché considerato non conforme. Una dedica a chi cerca una rinascita, consapevole della necessità di una trasformazione, a chi ha il coraggio di cambiare e di fondere il proprio spirito con l’energia che sprigiona il mondo.
 

“Cannonball è il brano che mi ha spinto a reinventarmi, a trasferirmi da un continente all’altro, ad aprire le porte a nuovi suoni e nuove idee. È una presa di potenza e una confessione, una manifestazione di completa onestà e di fede, perché l’universo ama tutti i suoi figli, anche quelli che sono extraterrestri in mezzo agli umani, e soprattutto premia gli audaci.”
 

TAOMA sperimenta con un equilibrato mix di melodie ricche di soul e sonorità R&B, fondendo elementi classici e contemporanei a un songwriting ricercato che non dimentica la vocazione pop. Una perfetta sintesi delle influenze stilistiche apprese e accolte da TAOMA nel corso del suo percorso artistico, avviato sin dalla giovane età in un contesto familiare strettamente legato all’arte.

https://www.instagram.com/taomamoon/
 
TRACKLIST
1. Le Nostre Memorie
2. Cannonball
3. Anche Così
4. Specchio
5. Moonlight

CREDITI
Autori: Tommaso Gimignani, Roberto Lobbe Procaccini
Compositori: Tommaso Gimignani, Roberto Lobbe Procaccini
Produttori: Taoma, Roberto Lobbe Procaccini

BIO
TAOMA è il progetto di Tommaso Gimignani, musicista e cantautore romano classe ’93. 
Figlio d’arte, suo padre è l’attore Alberto Gimignani e sua madre l’attrice e documentarista Barbara Cupisti: nasce e cresce in un ambiente creativo e stimolante, tra musica, teatro e cinema, libero di sperimentare e approfondire le sue passioni. 
La prima esperienza è come attore a 12 anni in uno spettacolo diretto da Arnoldo Foà; come musicista, dopo anni di studio al pianoforte, entra nella prima band come batterista: da sempre diviso tra musica e recitazione.
Inizia a viaggiare con la madre in tutto il mondo, impegnata con la nuova carriera da documentarista, vivendo e assorbendo culture diverse tra Palestina, Giordania, Israele, Kenya, India e Stati Uniti. Durante questo periodo le prime esperienze come tecnico del suono nella troupe, poi la composizione delle prime colonne sonore. Ad oggi ha composto per 10 documentari, tra cui il recente Wartime Notes, sulla zona di guerra in terra ucraina.
Prosegue gli studi sempre diviso tra le due arti, prima al Musicians Institute di Los Angeles, diplomandosi nel 2015 con un Associate’s Degree in Vocal Performance e Contemporary music, e poi al Stella Adler Academy of Acting and Theatre, portando avanti progetti musicali e cinematografici. Grazie al lavoro sia come musicista che come attore, mette da parte i soldi per creare uno studio-mobile, un vecchio scuolabus trasformato in studio di registrazione itinerante. 
Sperimenta con diverse tecniche di produzione, scoprendo una nuova sensibilità alla scrittura e la sua naturale inclinazione verso il genere urban e melodie tra soul e Rnb, senza perdere le influenze del rock melodico con cui è cresciuto.

Categorie
Comunicato stampa

Giorno Giovanna, Dope One, Dekasettimo e Fugo insieme in DNA

DNA è la nuova formazione napoletana che vede Giorno Giovanna, Dope One, Dekasettimo e Fugo uniti nel nome del Vesuvio per portare rime e attitudine all’interno di un mercato discografico saturo.  Il progetto, nato nel 2023 da rispetto e stima reciproca, sfocia nella pubblicazione di un disco che prende il nome dello stesso gruppo. 

DNA diventa così il nome del disco dei DNA, fuori in tutte le piattaforme digitali per la KML, etichetta discografica con sede ad Amsterdam fondata da Doc Ketamer

Il disco vanta un tappeto sonoro che si divide fra il classic boom bap dei ’90, suoni golden age e più contemporanei. I cambi di flow e di stili impreziosiscono in due sensi sia i momenti di rap che i beat, esplorando tutte le potenzialità degli artisti senza adagiarsi solo sull’uso sterile di un nuovo stile, ma rimettendo tutto a servizio del concetto di vero hip hop che guida tutto l’album. 

Guarda il video: https://youtu.be/VRtg2g7wXzg?si=JjxhBkavXcChjajU

I produttori del disco sono lo stesso Doc Ketamer, Bboy Enea, Burbuka e The unknown producer. Il disco, formato da quattro brani, non ha ulteriori collaborazioni e si presenta con lo stile di un vero e proprio cypher continuo. 

Il disco dei DNA sprigiona rime, flow, giochi stilistici e abilità puntando a evidenziare l’amore per la propria città, le origini Napoletane, la forza interiore. Nei brani si sente il racconto personale di ogni artista, il sapore della strada e l’energia che si canalizza nel rap. In DNA gli artisti fanno spesso riferimento al concetto dell’essere “figli dell’Hip Hop” puntando sui valori della cultura e della consapevolezza della potenza espressiva dell’Hip Hop stesso. 

La copertina, progettata da KML, rielabora il logo ufficiale del gruppo trasformando le ultime due lettere nel Vesuvio e nel golfo di Napoli, rafforzando un concept tipicamente HipHop, Hardcore e underground. 

Il disco esce accompagnato dal video Madre Napoli per la regia e curato da Matteo Marchese (BlackDiamond Agency). 

BIOGRAFIE

Giorno Giovanna, conosciuto anche come Callister, è un rapper della classe ‘78 attivo dai primi anni Novanta quando forma con Paura e Castigo il gruppo L’Ordine del Pariamento, il primo gruppo horrorcore in Italia. Successivamente entra a far parte dei 13 Bastardi con i più forti esponenti del rap di Napoli. Dopo aver cambiato nome, l’artista torna nel 2023 con il disco La Paranza Potenziata.

Dekasettimo è un rapper della classe ’90, attivo nella scena underground campana dal 2005. Membro della crew Cianuro Prod, del collettivo Ufo Rap Team e del duo Broke N Spuork con Oyoshe, pubblica il suo primo disco, Ancora Uno, nel 2012. Il rapper vanta collaborazioni con diversi artisti della scena rap italiana, tra cui Clementino, Speaker Cenzou, Primo Brown e Rocco Hunt. 

Fugo è un rapper della classe ’87 di Napoli. Nonostante si avvicina all’Hip Hop fin da adolescente, inizia a fare rap nel 2017 dopo l’incontro con Giorno Giovanna. In questo anno, esordisce con il singolo La Rimeria proprio in collaborazione a Giorno e successivamente pubblica l’Ep dal titolo Precedenti Rapenali. Dopo alcuni singoli e collaborazioni, nel 2019 Fugo inizia il suo primo Lp di 14 tracce che lo vede collaborare con due artisti noti della scena italiana Callister e Castì from Fluxer e 13 Bastardi sui beat di KassiusPlay, BBoy Enea e Duein. 

Dope One, rapper della classe ’83,è uno dei rapper e freestyler più quotati della scena Hip Hop a Napoli e a livello Nazionale. Riconosciuto per la sua dedizione alla cultura e le eccezionali skills poliedriche, è attivo dagli anni ’90. Si avvicina all’Hip Hop attraverso l’arte dell’improvvisazione e il writing, soprattutto grazie alla sua prima crew K.I.C. con la quale l’artista ha iniziato ad approfondire lo studio del rap e delle lettere in Wild Style dividendosi fra le jam, studio di registrazione e i quartieri di Napoli. Negli ultimi anni ha lavorato a numerosi progetti e dischi e dal 2023 entra a far parte del collettivo DNA. 

Contatti

Website: https://kml-records.com/ 

Spotify: https://open.spotify.com/intl-it/album/6MlG4HuHnetkkFvn9VDm10?si=iKXcWviwSpK7BkO6gBt7eA 

Categorie
Comunicato stampa

“piùomenozero” è il nuovo EP degli Zeronauta

Fuori su tutte le piattaforme digitali da venerdì 7 giugno 2024 il nuovo EP degli Zeronauta dal titolo “piùomenozero”. Canzoni insonni e addormentate, canzoni arrabbiate o solo un po’ scazzate, più allucinate che allucinogene. Musica per chi deve riempire il proprio vuoto, ma anche per chi ha semplicemente voglia di nuotarci dentro. In questo disco la band fiorentina passa da suoni aggressivi a ballate più dolci, mantenendo sempre uno sguardo disincantato sulla loro realtà. Con un linguaggio che oscilla fra la rabbia e l’ironia, i testi ci accompagnano in serate apparentemente apatiche, trascorse fra attimi di caos e insistenti nostalgie.

Scopri il disco su SPOTIFY

Produzione di Marco Carnesecchi e Zeronauta
Mix di Marco Carnesecchi
Master di DDR Studio
Musicisti: Gregorio Serni (voce e chitarra), Giacomo Aiolli (chitarra), Simone Fallone (basso), Dario Valoti (batteria)
Registrato presso UnderRoof Studio
 

BIO:

Zeronauta è un progetto che nasce nel 2015 a Firenze. La band propone un rock energico in italiano ed è composta da Gregorio Serni (voce e chitarra), Giacomo Aiolli (chitarra), Simone Fallone (basso), Dario Valoti (batteria). Dopo il primo EP e i primi concerti nell’area fiorentina, nel 2017 esce l’album “Controluce” (La Clinica Dischi), seguito da una lunga serie di date in giro per i palchi della Toscana e dell’Italia, tra cui Mengo Music Fest, Marea Festival, Combo Social Club, Capanno 17, Pop-It Festival. Nel 2023, dall’incontro con il produttore Marco Carnesecchi, nasce l’EP “piùomenozero” in uscita a giugno 2024.

Facebook
Instagram
Spotify